Lo yoga nel trattamento della scoliosi

La scoliosi e’ una deviazione laterale e una deformita’ rotatoria della spina dorsale. Quando la grandezza della curva scoliotica  supera i 20 gradi, c’e il rischio di una progressione dopo la maturita’ scheletrica. E nei casi piu’ gravi puo’ condizionare la respirazione a causa del restringimento della gabbia toracica. La scoliosi agisce anche sulla cintura pelvca, creando una percezione di una gamba piu’ corta dell’ altra; o a livello scapolare creando lo stesso effetto sulle braccia. I muscoli del lato convesso diventano piu’ corti del lato concavo, e qui entra in gioco lo yoga Theraphy, aiutando a contrastare questo processo, allungando i muscoli e i tendini che si sono accorciati.

Nello Yoga theraphy si cerca, attraverso posizioni suavi, di coreggere la posizione della colonna vertebrale (sushumna) attraverso flessioni, estensioni, rotazioni e posizioni di mantenimento.

Questa immagine di flessione anteriore in Paschimottonasana rende chiaro quello di cui si tratta: allungando la parte della schiena scoliotica del lato concavo con i muscoli accorciati, si arriva al rinforzo e all’allungamento dei muscoli stessi, per portare nel tempo al bilanciamneto delle discrepanze che si percepiscono nella lunghezza degli arti, e puo’ migliorare la conduttivitta’ dei nervi della colonna vertebrale.

(tratto dal testo di Ray Long)

 

Incontro di Yoga a Tarifa (Andalucia)

Duo viaggi in collaborazione con Eszendo organizzano

Dal 24 al 31 Maggio 2020

Incontro di Yoga in un bellissimo panorama suggestivo “Andaluz”.

Il luogo che Eszendo e Duo viaggi hanno pensato sara’ Tarifa, il punto a sud piu’ estremo d’Europa, Saremo immersi nella natura incontaminata in una meravigliosa “Granja” chiamata il “Molino Mastral”, nel mezzo di un piccolo bosco di eucalipto e ad un km dalla spiaggia.

Tra lezioni di Yoga e Lezioni teoriche per comprendere le basi degli otto passi di Patanjali (Ashtanga Yoga), Educazione Respiratoria e Pranayama, Meditazione al tramonto, e relax al sole di fronte l’Oceano Atlantico.

Questi incontri che si organizzano annualmente con Eszendo hanno la finalitá di consapevolizzare le persone alla educazone respiratoria, a praticare quotidianamente yoga per percepirne il beneficio sia livello corporeo/energetico e mentale, ad aprirsi alla meditazione accompagnati passo a passo, ad una alimentazione sana secondo i canoni ayurvedici.

Aperto a tutti i livelli.

Per avere maggior info scrivendo a [email protected]

Vi aspettiamo per questa esperienza collettiva nella meravigliosa Costa de la Luz.

Posti limitati.

108 Saluti al Sole

26 febbraio 2020 dalle 19:00 alle 21:30

A cura di Paolo Borghi e Arianna Eszendo (Ashta-Hang)

Una esperienza meditativa tra asana e musica, attraverso il sistema Vinyasa.

Un’esperienza aperta a tutti i livelli, per incrementare la consapevolezza corporea e la resistenza in una situazione di estremo relax.

“Liberare Il respiro”

Incontri Di Pranayama “Liberare Il respiro” con Federico Montesello una volta al mese (26/01/2020, 23/02, 29/03, 10/05, 24/05) – Le domeniche dalle 8:30 alle 11:30.

Il seminario tratterà di “Educazione al respiro” seguendo i principi del corretto funzionamento della meccanica respiratoria umana. Ogni aspetto trattato verrà vissuto attraverso pratiche guidate che aiuteranno il partecipante a contattare il proprio respiro e a liberarlo dai condizionamenti fisici ed emotivi che lo limitano nel quotidiano.

Tali pratiche costituiscono anche una preziosa risorsa per preparare corpo, respiro e mente alle pratiche del Pranayama sottile presenti nell’Hatha Yoga e nel Raja Yoga.

Un workshop vero e proprio, con una parte teorico-tecnica seguita da una pratica nella quale sperimenteremo quanto presentato. Un’occasione importante per chi vuole comprendere come liberare il corpo respiratorio per entrare in relazione con l’energia sottile che abita in ciascuno di noi

1.Dal respiro limitato al kevala kumbhaka: il viaggio del Pranayama, Educazione respiratoria (1/5)

In questo seminario verranno sperimentate le condizioni attuali del nostro respiro, con tutti i condizionamenti che la quotidianità ha scritto dentro di noi. Insieme riprenderemo coscienza di quello che può essere il nostro respiro

  • Valutazione del nostro respiro attuale (Breath assessment )
  • Coscienza del diaframma
  • indipendenza addome/diaframma
  • liberazioni fasi respiratorie (in/ex)
  • respiro frazionato per recupero capacità polmonare
  • consapevolezza delle tre fasi respiratorie
  • tono addominale
  • altro…

N.B. I contenuti del seminario potrebbero essere soggetti a variazioni in base alla tipologia ed esperienza dei partecipanti.

2. Il respiro completo

In questo seminario verrà indagato il nostro respiro, alla ricerca della pienezza respiratoria che il nostro corpo ci permette se lasciamo andare gli schemi mentali e gli automatismi, affidandoci totalmente alle sensazioni.

  • respiro spontaneo e respiro libero
  • liberazione dagli automatismi respiratori
  • Ricerca del proprio respiro spontaneo
  • Differenti pratiche (consapevoli e non) di Respiro Completo
  • Maha Yoga Pranayama.

3.Tecniche di Pranayama

Verranno descritte e sperimentate alcune delle tecniche millenarie trasmesse dagli antichi Rishi per preparare l’essere umano ad abbandonare, oltre al corpo (grazie ad asana), anche il respiro (grazie al Pranayama), per avvicinarsi sempre più al Silenzio esteriore ed interiore che è un passaggio fondamentale per lasciar nascere Dhyana, la meditazione.

  • Purificazioni : Kapalabhati – Mukha Bastrika, …
  • Bandha Traya : Uddiyana Bandha
  • Tecniche : Ujjayi – Buddhi Mudra Pranayama – Anuloma/Viloma/Nadi Sodhana – …
  • Allungamento del respiro con Om.

4.L’energia nel Pranayama

Verranno esposti e sperimentati in questo seminario i contenuti più sottili della pratica, cercando di andare aldilà delle tecniche per entrare in contatto con il piano energetico che è il soggetto vero e proprio di tutto il Pranayama. Il prana, l’energia sottile che si muove in noi come manifestazione del Prana che da Vita all’Universo stesso.

  • concetto di Brhmana/Langhana
  • nervo vago
  • pratica di Surya/Chandra Bedhana.

5.Pranayama sottile

Nel seminario conclusivo sperimenteremo insieme attraverso una pratica che sarà costruita appositamente sulle caratteristiche del gruppo dei partecipanti ed che avrà l’obiettivo di metterci nelle migliori condizioni per poter riconoscere ed apprezzare il contatto con il mondo di energie sottili che il Pranayama attraverso le sue tecniche è in grado di plasmare.